Terapie

Quali sono le terapie per la sindrome P.A.N.D.A.S.

La P.A.N.D.A.S. (che la stessa Dr.ssa Swedo e altri medici americani hanno ridefinito “P.A.N.S.” (Pediatric Acute Neuropsychiatric Syndrome) è il frutto di un processo autoimmune.

Nell’abstract di uno dei primi studi sulla P.A.N.D.A.S. condotto da Allen, Leonard e Swedo (J Am Acad Child Adolesc Psychiatry – 1995 mar:34(3):307-11), effettuato su 4 ragazzi di 10-14 anni affetti da OCD/Tourette e OCD + Tourette: “[…] due furono trattati con plasmaferesi, uno con immunoglobuline endovena, uno con dosi immunosoppressive di prednisone. Tutti ebbero una risposta clinicamente rilevante immediatamente dopo il trattamento […].

Purtroppo, da allora (1995) come accade anche per la diagnosi, non esiste un protocollo validato che definisca quali sono le modalità e i tempi in cui le terapie vanno effettuate.

Gli Antibiotici

Molti bambini .P.A.N.D.A.S. reagiscono adeguatamente anche ai soli antibiotici.
Se il meccanismo del processo autoimmune fosse bloccato all’insorgenza dei primi sintomi (entro 30 giorni) con gli antibiotici, ci sarebbero molte probabilità di arresto della malattia.

Gli Steroidi

L’uso degli steroidi nella terapia della P.A.N.D.A.S. è giustificato dal fatto che si tratta di un processo autoimmune. Tuttavia vi è disaccordo riguardo l’utilità dei corticosteroidi nel trattamento della PANDAS.

Le Immunoglobuline endovena (IVIG)

Gli studi condotti sull’utilità delle IVIG nella P.A.N.D.A.S. sono pochi.

prognosi